Palio di Chiari

Per riprendere i fili della memoria e consegnare un lavoro ispirato alle Quadre in occasione del Palio, il pittore Luca Dall’Olio ha visitato santelle, luoghi sacri, spazi monumentali e «triviali» della città di Chiari. Ne è uscito un lavoro che sé stato presentato alla vigilia del Palio e che l’assessore alla Cultura Laura Capitanio non esita a definire «del genere fantastico, quali sono molte sue opere.

Una Chiari con paesaggi sognanti, onirici, dolci e positivi».
Il 3 settembre in Fondazione si è inaugurata anche la sua personale, curata da Paolo Capelletti, e intitolata «L’incanto delle corrispondenze».

Corrispondenze che sono, sempre, d’amorosi sensi, con o senza donna, con o senza natura.